Le apparenze a volte ingannano

Tags

Le apparenze a volte ingannano

Vi racconto una storia, c’era una volta un villaggio che credeva che il bosco circostante fosse infestato da lupi mannari che non si sarebbero fatto nessuno scrupolo nell’assalire chiunque si fosse avventurato  nella selva, nella notte si vedevano i loro occhi gialli lampeggiare nell’oscurità tagliata solo dai loro inquietanti versi. Così per anni non uscirono mai dal loro villaggio, per raggiungere i paesi vicini avrebbero dovuto attraversare quel luogo pauroso, finché un giorno all’improvviso arrivò al villaggio uno straniero il quale disse candidamente di essere arrivato lì per il sentiero del bosco e di non aver incontrato non altro che qualche gufo e qualche gatto selvatico. Tutta questa introduzione per presentare la gara di ieri dell’under 16 contro le “temibili” pari-età del Mattei A, doveva essere un bagno di sangue schiacciati dalla tecnica presunta di avversarie scafate e che impietosamente non avrebbe lasciato pietra su pietra della Camerani. Tale sfiducia nei propri mezzi e l’innalzamento sopra ogni motivo delle avversarie non hanno aiutato le nostre ragazze nell’approcciarsi alla gara  nella giusta maniera e non ha evitato la sconfitta per 3-0 anche con parziali netti ma è necessario per una volta andare a fondo nell’analisi della gara. Le nostre avversarie hanno costruito la loro vittoria sui nostri errori e su una quantità industriale di pallonetti inframezzati da qualche attacco si forte ma spesso largamente fuori dal campo, sorge spontanea la domanda ma allora noi come abbiamo giocato? Potenzialmente abbiamo espresso un gioco d’attacco molte più lineare e i palloni a terra li abbiamo messi anche noi ed erano di pregevole fattura, senza dimenticare i muri e gli aces in battuta. Sostanzialmente è mancata la continuità e la consapevolezza di non essere in partenza inferiori alle avversarie che in maniera ordinata hanno tenuto il campo ma senza incantare con giocate straordinarie anzi esibendo un gioco molto semplice, condizione che non abbiamo sfruttato a nostro favore ma che certamente ha posto una base per le prossime gare che vedranno certo una costante crescita di questo promettente gruppo.

Copyright © 2020 SS Redentore. Design: goodkarma. - Area Riservata

Privacy Policy