Nuova linfa

Tags

Nuova linfa
Sabato 29 Settembre seduto in quel caffè pensavo “oggi quando vado alla partita devo stare attento a non sbagliare strada!” Ebbene sì, dopo non so quanti anni non giocheremo più nel tanto affezionato e storico “Sant’Antonio stadium”, abbiamo dovuto cambiare il campo di gioco di casa, ma bensì al “Camerlona arena” (bel campo e bella struttura veramente), che ci ha accolti e coccolati fin da subito, quindi via la lacrimuccia e grazie a tutti, nuovi e vecchi.
Subito una novità, così inizia il campionato 2017/18 di calcio.
Seconda novità della stagione. Carico come un mulo arrivo in quel di Camerlona (non ho sbagliato, primo successo) e tiriamo fuori dalla cesta (fa più figo che bustona) le divise nuove di un bel blu e belle attillate che scolpiscono i nostri corpi scultorei (ragazze accorrete!!!).
Terza novità della stagione, partiamo con un punto! Bel pareggio alla prima in casa per i nostri calciatori, un pareggio che anzi ci va stretto!
Devo dire che anche se sto giro sono stato a guardare mi son pure divertito e visto a tratti del buon calcio. Dopo 15 minuti il Redentore sblocca la partita con un’azione da manuale, il terzino si sovrappone, gli arriva la palla, ostruito appoggia indietro per il centrocampista che accorcia, quest’ultimo crossa dentro l’area dove l’altra ala (quest’oggi Calo) fa un bel taglio ed un ottimo colpo di testa che si insacca per un 1 a 0 che porta emozione e speranza…le lacrime di un estasiato mister Tony al mio fianco la dice lunga!
Purtroppo le brutte abitudini si fanno fatica a perdere e la gioia dura non più di 10 minuti, quando il Villanova trova il pareggio da punizione defilata. Ma gira tutto storto, ci beccano scoperti, una punizione che non dovevamo regalare, una serie di svirgolate e un goal abbastanza fortuito fa pareggiare gli avversarsi, alla fine più per demerito nostro.
Chiuso il primo tempo con un po’ di stanchezza, c’è un ritorno in campo concentrato e deciso. Grazie anche ad un vistoso calo fisico degli avversari e qualche cambio che ci dona freschezza, riusciamo ad avere il controllo del campo e a creare una bella serie di occasioni che però in un modo o nell’altro gettiamo nel campo arato. L’avversario, ostico per natura, riesce comunque ogni tanto ad impensierire la difesa e a rendersi pericoloso, ma stavolta senza colpo ferire e finisce tutto in pareggio.
Un piccolo passo e un punto l’abbiamo fatto, insieme alla convinzione che possiamo fare bene, che i nuovi si stanno integrando alla grande e che la squadra c’è e ha voglia!
Siamo consapevoli che abbiamo anche del lavoro da fare, i cali di concentrazione ci sono stati e potevano fare danni, la cattiveria sotto porta deve essere curata e qualche movimento aggiustato.
La stagione sarà moooltooo lunga, 28 partite di campionato, più quelle di coppa notturna, più i play-off…quindi pazienza, voglia e concentrazione sono le prime parole che mi vengono da dire.
Bravi tutti e come sempre Forza Redentore!!!
SOCCER MAN
ENRI: scalpita da fine maggio, per lui la stagione scorsa non è ancora finita, si presenta a settembre tonico come un torello di Pamplona e una grinta da Massimo Decimo Meridio. Dopo un anno avulso sulla fascia si vede catapultato in mezzo al campo ed è ovunque, le prende le da e costruisce, è suo l’assist per il goal (che gli costa una cassa di birre). Ritrovato e ringalluzzito come non mai!
COGITO…PIENSO…DICO…
Forza Vito ti aspettiamo come nuove e grazie al Tanque che si è immolato per la causa!
Daje Claudio Tanti avguri per la vostra dolce attesa!!
Che ritorno Calo!!! Rivestire la maglia del Redentore dopo Lignano e fare goal è tanta roba. Bentornati ragazzi vi voglio tutti in campo!
FeFo

Copyright © 2017 SS Redentore. Design: goodkarma. - Area Riservata