Senza paura

Tags

Senza paura
Partita fuori casa, la 13ma di campionato, che vede le ragazze del Redentore A ospiti a Roncalceci nella palestra dell’Audace.
Le premesse non sono le migliori per affrontare questa partita: la rosa è molto ridotta e il campo che ci troviamo di fronte è enorme rispetto ai nostri soliti standard. Anche scivoloso e a tratti bagnato dall’acqua che filtra dalla copertura. A parte questo, conosciamo le avversarie e sappiamo di poter fare bene nonostante tutto.
Il primo set parte con tanta grinta e passione da parte delle nostre, disposte a dare il tutto per tutto anche se la partita, sulla carta, è facile. Non c’è molto da dire su questo set: acquistiamo subito vantaggio, lo gestiamo con concentrazione e lo manteniamo fino al fischio dell’arbitro. Ottime battute, ricezioni, difese, alzate, attacchi e coperture a muro. Senza nulla da dire ci avviamo al secondo set, dopo un primo magnificamente chiuso a 9-25.
Il secondo e il terzo sono abbastanza simili tra loro (20-25 e 21-25), ma leggermente diversi dal primo. Innanzitutto cominciamo a sentire la stanchezza: un po’ chi non è al massimo della forma, un po’ le infortunate ancora non del tutto recuperate, insomma, lasciamo una decina di punti in più alle avversarie. In tutto questo, però, non ci sono stati cali di concentrazione, ma solo di prestazione, con imprecisioni che hanno rallentato il gioco, costringendoci a scambi lunghi.
In sostanza, nonostante una prestazione un po’ in calo dal primo al terzo set, risultato soddisfacente per il Redentore A, che porta a casa altri 3 punti importanti per il mantenimento della seconda posizione dietro alla Sammartinese, staccata di soli 2 punti.

Partita fuori casa, la 13ma di campionato, che vede le ragazze del Redentore A ospiti a Roncalceci nella palestra dell’Audace.Le premesse non sono le migliori per affrontare questa partita: la rosa è molto ridotta e il campo che ci troviamo di fronte è enorme rispetto ai nostri soliti standard. Anche scivoloso e a tratti bagnato dall’acqua che filtra dalla copertura. A parte questo, conosciamo le avversarie e sappiamo di poter fare bene nonostante tutto. Il primo set parte con tanta grinta e passione da parte delle nostre, disposte a dare il tutto per tutto anche se la partita, sulla carta, è facile. Non c’è molto da dire su questo set: acquistiamo subito vantaggio, lo gestiamo con concentrazione e lo manteniamo fino al fischio dell’arbitro. Ottime battute, ricezioni, difese, alzate, attacchi e coperture a muro. Senza nulla da dire ci avviamo al secondo set, dopo un primo magnificamente chiuso a 9-25.Il secondo e il terzo sono abbastanza simili tra loro (20-25 e 21-25), ma leggermente diversi dal primo. Innanzitutto cominciamo a sentire la stanchezza: un po’ chi non è al massimo della forma, un po’ le infortunate ancora non del tutto recuperate, insomma, lasciamo una decina di punti in più alle avversarie. In tutto questo, però, non ci sono stati cali di concentrazione, ma solo di prestazione, con imprecisioni che hanno rallentato il gioco, costringendoci a scambi lunghi. In sostanza, nonostante una prestazione un po’ in calo dal primo al terzo set, risultato soddisfacente per il Redentore A, che porta a casa altri 3 punti importanti per il mantenimento della seconda posizione dietro alla Sammartinese, staccata di soli 2 punti.

Copyright © 2022 SS Redentore. Design: goodkarma. - Area Riservata

Privacy Policy