Piegate ma non spezzate

Tags

Piegate ma non spezzate

Ricomincia l’anno sportivo dopo la pausa natalizia ed ecco che l’Open B si ritrova ad affrontare la Sammartinese, squadra temuta per le remote sconfitte e per l’alto livello di gioco.

La partita ha inizio e dopo un po’ di vantaggio da parte delle nostre ragazze, subito ci affondano con la loro battuta incisiva e il set è perso 25-16. Inizia il secondo, le nostre ragazze sempre determinate iniziano a battere come si deve, a difendere e mantenere la calma sull’ennesimo fischio da parte dell’arbitro nei nostri confronti per doppi quasi inesistenti o quantomeno il linea con le alzate dei palleggiatori avversari per contro quasi mai sanzionati.

Il nostro palleggiatore, nonostante tutto osa, usando tutti i giocatori che ha a disposizione e questo ci porta ad un evidente vantaggio 24-21; manca un punto, ma qualche errore da parte nostra e muri incisivi da parte loro, arriviamo a perdere anche il secondo 27-25.

Il terzo non si può perdere e la squadra viene cambiata leggermente, cercando di rafforzare la difesa, lo schema inizia a porta frutto e punto su punto si riesce ad avere un distacco lieve ma di massimo 2 punti, non curanti più di tanto delle decisioni arbitrali iniziamo a fare la differenza. La squadra avversaria è tosta, un gatto attaccato ai m…, un gufo sulle spalle, non molla, ma in questo set si giocava il prosieguo della partita e l’Open B ha tirato fuori gli attributi: vinto 22-25.

Poteva essere la svolta, se ne abbiamo vinto uno, possiamo vincerne altri 2, in fondo quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare e così è stato…. quasi. Iniziamo il 4^ set agguerrite, giocando palloni infiniti, ma nonostante le battute potenti di Gaia (complimenti per la partita) e nonostante pallonetti e muri punto, la Sammartinese ci ha bloccato aggiudicandosi il set 25-15, la partita è persa  ma il nostro morale non è scalfito.

Copyright © 2019 SS Redentore. Design: goodkarma. - Area Riservata

Privacy Policy